DI BATTISTA : “l’ennesima porcata che consente ai partiti di nominarsi”

Nulla di più distante di questo sito (popolare, liberale, sturziano, cattolico) dal movimento populista creato dal comico Beppe Grillo chiamato “Movimento 5 Stelle”. E però, non avendo pregiudizi e non demonizzando nessuno -la demonizzazione è una prerogativa degli integralisti, soprattutto comunisti ma non solo- ecco che troviamo sensate le dichiarazioni del Parlamentare Alesandro Di Battista.

DI BATTISTA

L’esponente del M5S Di Battista dalle colonne del Corriere della Sera in edicola stamane, mercoledì 4 Ottobre 2017, contesta fortemente la Legge Elettorale in discussione in Parlamento e, oramai, verso la sua approvazione.

Il “rosatellum” non prevede la possibilità di autentica scelta: le cosidette liste bloccate condannano l’elettore ad una finta scelta: ossia i nomi sono scritti sulla scheda elettorale e non vi è possibilità di SCEGLIERE TRA UNO DI ESSI (le liste sono, appunto, “bloccate”).

Noi non sappiamo se questa sortita di Di Battista sia motivata anche da una “lotta” interna al suo partito che, poco democraticamente, si ritrova un capo di partito e candidato Presidente del Consiglio -Luigi Di Maio- scelto da Grillo, Casaleggio e basta.

E neppure ci interessa più di tanto sapere se davvero questa orribile ed illiberale Legge Elettorale nasce da un accordo sottobanco fra il vecchi Berlusconi (centrodestra) e Renzi (centrosinistra). Noi da sempre sosteniamo che l’elettore deve avere il DIRITTO di poter scegliere il proprio candidato ed il suo diritto di voto non può limitarsi a mettere una X su una lista già prestampata senza poter esprimere la preferenza ad una persona piuttosto che ad un altra.

Ed è per questo che plaudiamo alla presa di posizione del Deputato DiBattista  Perchè da sempre combattiamo questa battaglia.

Annunci