Il primo dovere dei sacerdoti e dei governanti è di vivere in grazia di Dio

Non abbiamo segnalato per tempo l’uscita di un libro che avrebbe invece meritato ampio spazio. Proviamo a recuperare a tale mancanza con una serie di articoli, In modo sintetico diciamo di che libro si tratta: è scritto da Giovanni Palladino ed edito da Rubbettino. Ed il titolo del libro è, davvero, tutto un programma: Il primo dovere dei sacerdoti e dei governanti è di vivere in grazia di Dio” . Il sottotitolo, poi, esplicita la natura e contenuti del volume : “Lo disse Gesù a Maria Valtorta. È il dovere più necessario per il bene di tutti”.

COPERTINA VALTORTA

Palladino ha fatto un lavoro veramente meritevole, un lavoro utile e direi necessario se non addirittura urgente: avendo una profonda conoscenza di due grandi figure del Novecento – Don Luigi Sturzo e Maria Valtorta – ha riportato alcuni passi di loro scritti, che sono per entrambi, Sturzo e la Valtorta, numerosi e vasti (sterminati, quasi) quei passi nei quali viene detto in modo chiaro, esplicito quanto annunciato nel titolo (Il primo dovere dei sacerdoti e dei governanti è di vivere in grazia di Dio”) .

E mai come in questo caso il libro mantiene le promesse del titolo: fin dalle prime pagine si entra subito nel vivo. Anche chi non avesse mai sentito parlare di Maria Valtorta comprende subito di trovarsi di fronte ad una persona nei cui scritti c’è “il dito di Dio”.

Ed ecco che si capisce l’ammonimento del titolo: vivere in Grazia di Dio è non solo un “generico” dovere di ogni battezzato e massimamente per un governante e soprattutto per un Consacrato. No, è il “primo” dovere. Dovere ineludibile. La condicio sine qua non per bene operare: nel Sacerdozio e nella politica. Questo dice il Cielo attraverso Maria Valtorta. E questo ha detto Don Luigi Sturzo (1871-1959) con la sua vita. Che è stata quella di un politico –e che politico!- ed è stata quella di un Sacerdote. Un sacerdote santo: procede spedita la sua Causa di Beatificazione. (Vedi QUI)

Ecco, come primo articolo ci fermiamo qui. Ma come detto contiamo di tornarci presto: il libro lo merita ma soprattutto lo meritano Sturzo e la Valtorta perché il loro “grido” non resti inascoltato.

COPERTINA VALTORTA

GIOVANNI PALLADINO, “Il primo dovere dei sacerdoti e dei governanti è di vivere in grazia di Dio”. Lo disse Gesù a Maria Valtorta. È il dovere più necessario per il bene di tutti” , Rubbettino Editore, Soveria Mannelli (Catanzaro) 2018, pp.88, euro 10.

 

Di seguito viene riportato il video di una parte della Presentazione del libro, avvenuta in Roma il 23 Giugno scorso: è l’intervento di Emilio Pisani, presidente della “Fondazione Maria Valtorta Cev onlus”. Il Cev  (Centro Editoriale Valtortiano) ha pubblicato –e tuttora pubblica- gli scritti di Maria Valtorta.

Annunci

FITTO, SCELTA CIVICA E TWITTER

Insopportabili gli “screenshot” (e soprattutto insopportabili quelli che, appena scoperto come si fa, lo fanno praticamente h24) ma in questo caso serve per documentare lo stato confusionale di quel “partito” (diciamo così) che fa riferimento a Raffaele Fitto, quello che qualche anno fa era considerato l’erede naturale di Berlusconi e quindi destinato a governare Forza Italia, Centrodestra e, ca va sans dire, l’Italia. 

scelta civica

Senza voler infierire -e quindi glissando sul fatto che questo partito ha cambiato nome tre o quattro volte in meno di tre anni (una buona media, no?)- e senza ricordare che lui, il cattolico democristiano doc, ha creato tutti questi partitini -con viaggi in Usa inclusi- col libertino ateo radical pannelliano Capezzone.

E quindi al leader di DC, CDU, UDC, FORZA ITALIA, CONSERVATORI E RIFORMISTI, DIREZIONE ITALIA, NOI CON L’ITALIA (e ce n’è sicuramente sfuggita qualche sigla o sigletta locale, tipo “La Puglia prima di tutto” che usava per i suoi scagnozzi locali in quella terra falcidiata dalla criminalità e corruzione) il nostro riverente saluto. Tenga duro, arriverà la pensione e potrà riposarsi dopo decenni di durissimo lavoro.

 

GRANDE VIKTOR ORBAN : L’ITALIA E’ CON TE

Verso un Partito Popolare Europeo autenticamente “popolare”!

Verso una Europa CRISTIANA!!!!

Il Bene vincerà

Nell’esprimere somma gioia e grande soddisfazione per la NETTA vittoria del Presidente Viktor Orban e del suo partito Fidesz (clicca qui per i RISULTATI)  ci congratuliamo con il popolo ungherese che, ancora una volta ci offre un grande esempio di civiltà, di intelligenza, di lungimiranza, di senso pratico.

orban.png

Ed inoltre: come non vedere che, nonostante la orribile scristianizzazione che i satanici poteri forti -mondiali ed europei- stanno attuando il popolo magiaro resta fermo nelle sue radici cristiane e fieramente cattolico? Come ignorare tutto ciò?

fidesz

Ed allora: köszönöm amici ungheresi. Che la vostra vittoria  ed il grande trionfo del cattolico Orban sia di buon auspicio anche per la nostra Italia e sia di stimolo e di esempio per tutti gli uomini di buona volontà di tutta l’Europa!

cosimo de matteis

POSTILLA: Come trascurare, inoltre, il garbato modo di festeggiare e di condividere col suo popolo la vittoria? Guardate questa foto:…

View original post 44 altre parole

Giorgio Almirante

almirante.png

Nel giorno in cui ricorre il quarto anniversario della morte di Domenico Mennitti, grande giornalista e uomo politico, pubblichiamo una frase di Giorgio Almirante. L’accostamente non è azzardato, anzi: l’attività politica di Mennitti nasce e si svolge per lunghi anni proprio nel Movimento Sociale Italiano. Ed Almirante è stato lo storico Segretario di quel MSI. Ed anzi, come molti forse ricorderanno, lo stesso Mennitti -allora Parlamentare- giunse ad un passo dalla Segreteria. Ma quel Congresso scelse Fini allora abilissimo “delfino” di Almirante e per anni “devotissimo” di Donna Assunta. La storia poi valuterà tutti. Di certo oggi Domenico Mennitti è unanimemente stimato e riconosciuto il suo valore politico, culturale ed umano. Almirante idem: anzi è l’emblema dei politici di un tempo -seri, onesti, leali- che oggi scarseggiano. Di Gianfranco Fini si son perse le tracce. Ultimamente è tornato sui giornali. Ma non sulle pagine politiche ma su quelle giudiziarie.

Elezioni e Pdf : emerge una vicenda inquietante. E circola un video

Il Bene vincerà

Fra le tante storture del  Popolo della famiglia, il partito fondato all’indomani del Family Day al Circo Massimo contro la esplicita volontà del Portavoce del Comitato Difendiamo i nostri figli (che quel raduno al Circo Massimo lo aveva organizzato con cura e senza nessuna velleità poltico-partitica), ne sta emergendo una che è davvero inquietante.

Facciamo un passo indietro: all’inizio di questo 2018, quando si apprende che le Elezioni Politiche si svolgeranno il 4 Marzo, vi è un movimentismo frenetico e confuso da parte di chi quel “Pdf” lo aveva fondato. In quasi due anni non si era creata un briciolo di struttura nelle Regioni e Province italiane. Con protagonismo eccentrico i vertici del partito annunciano urbi et orbi il prossimo ingresso nel Pdf di molte persone importanti. Provano a coinvolgere, fra gli altri, la scrittrice Silvana De Mari, il cantante Povia ed alcuni esponenti di una Associazione prolife.

Per esplicita…

View original post 96 altre parole

CENTRODESTRA UNICO ARGINE ALLA VALANGA NICHILISTA DEI 5 STELLE

Il Bene vincerà

Due lucide letture del voto: quella di Riccardo Cascioli e quella di Massimo Gandolfini. Mentre Cascioli, comprensibilmente, chiosa il suo pezzo con un riferimento al fallimento totale del Pdf  (si, fallimento totale. Ampiamente previsto. Per la cronaca: stanotte Adinolfi –ore 3 e mezza circa- scherzava a Radio Radicale. E di tutto ha parlato salvo che di famiglia e vita. Ha solo rivendicato di aver lui preso più voti di Civica Popolare e di Forza Nuova. Capiscano i suoi “militanti” che quello è il vero Adinolfi, non quello che recita nei convegni e che strumentalizza la fede)  con notevole e sincera eleganza, invece, Massimo  Gandolfini non infierisce neppure.

grillo foto

Del Portavoce del Comitato “Difendiamo i nostri figli” riportiamo il testo integrale del commento al voto.

“I risultati delle elezioni politiche del 2018 sono anche il frutto del nostro meticoloso lavoro di contaminazione della politica. Il dialogo con tutte le forze presenti…

View original post 248 altre parole

M5S – Reddito di cittadinanza, Gesù, droga, utero in affito, Andrea Aquilino ed altre storie.

Il Bene vincerà

Come in tutte le sètte o associazioni (culturali, politiche, religiose eccetera) vi sono dei fuoriusciti. Spesso sono dei “cacciati”, a volte anche in malo modo. Perché in una sètta –pensate ai TdG od anche alla massoneria- dopo che sei entrato è molto difficile che tu ne possa uscire spontaneamente.

Ed allora interviene il capo –chiunque sia- che su due piedi decide l’espulsione. Roma locuta causa soluta. Gli altri adepti fanno terra bruciata attorno a lui/lei (guai se non lo facessero: anche solo a salutarlo rischierebbero di essere cacciati anche loro) ed il povero ex membro si ritrova sbandato.

grillo-caccia-cattolici-movimento-5-stelle-aquilino_1073481 Andrea Aquilino ex esponente del M5S : Grillo lo ha espulso perchè cattolico 

Quando costui si riprende – e non è detto che si riprenda: ecco il carattere davvero sulfureo delle sètte- prova ad avere una vita normale. Ma è molto difficile specialmente se si tratta di sètte religiose o di…

View original post 688 altre parole

l’appello di Gandolfini (Difendiamo i nostri figli – Family Day) “spopola” su you tube

Il Bene vincerà

Sulle prime mi era sfuggito poi, però, guardando il numero delle visualizzazioni (sempre crescente ed in costante e continua crescita) mi sono detto: quest’uomo è un uomo di Dio. Con la sua saggezza (ed anche Sapienza, che è dono dello Spirito Santo) sta facendo un bene enorme alla nostra Italia.

Forse val la pena vederlo? Prova: dura pochi minuti. Clicca QUI 


gandolfini video_LI

View original post

Ma come può un cattolico votare M5S?

Il Bene vincerà

Non è una domanda oziosa. E’ un interrogativo serio. Che nasce da un dato reale: milioni di italiani votano per il partito del comico ateo Grillo (fondato dall’inquietante Casaleggio). Di questi, per un semplice dato statistico, molti sono battezzati. All’interno di questi vi è certamente una percentuale di cattolici praticanti. Ad essi io chiedo: ma come fai a votare per il Movimento Cinque Stelle?

GRILLO BLASFEMO

Confesso che ancora non riesco a darmi una risposta. C’è qualcosa di misterioso in questo voto. L’effetto-novità dovrebbe essere ampiamente cessato. Il partito di Grillo ha i suoi indagati come tutti o quasi i partiti. Ma non solo questo: c’è la ostinata (ed un po’ irrazionale) convinzione che questo partito è in grado di governare ed amministrare e che quando sarà il momento lo dimostrerà. Ebbene, tutti sappiamo che questo strano partito-setta (che come tutte le sètte ha i suoi fuoriusciti, in genere cacciati. Ci torneremo)…

View original post 432 altre parole

LIVORNO – Giorgia Meloni aggredita e sputata dai comunisti (IL VIDEO)

 

Giorgia Meloni aggredita a Livorno dove si era recata per un’iniziativa elettorale. E’ stata raggiunta da sputi e bottigliette di plastica e alcuni manifestanti le hanno cantato ‘Bella ciao’ e intonato cori come ‘Livorno è antifascista’.

Esposto anche un cartello con scritto ‘Livorno i fascisti non li vuole. Meloni vattene!”. Meloni, che era circondata da esponenti del suo partito e forze dell’ordine, ha accennato una sorta di balletto al ritmo dei cori, dicendo: “Loro sono questi” e riprendendoli anche col telefonino. Appeso anche un grande striscione enorme alla Fortezza nuova, con scritto ‘Livorno non ti vuole’.

Attraverso questo Sito Web giunga la massima solidarietà a Giorgia Meloni ed una netta condanna della vile aggressione.

GIORGIA MELONI

Brava Giorgia. (ancora sulla generazione commodore64)

Sorgente: Brava Giorgia. (ancora sulla generazione commodore64)  (CLICCA QUI) 

GIORGIA MELONI

 

Vecchio articolo, di quasi dieci anni fa, in cui accanto alla mia denuncia dello “scippo” del voto di preferenza (scippo che ancora oggi viene perpetrato, pure con questa Legge Elettorale) vi è un breve parere sull’allora giovanissima Giorgia Meloni. Buona lettura.(CLICCARE QUI O SULLA FOTO)